Alla inlägg den 6 april 2019

Av pallacanestro pallacanestro - Lördag 6 april 15:34

I lakers erano una potenziale squadra all'inizio della stagione, perché hanno firmato Lebron James con un contratto di quattro anni. Dopo che James ha indossato la maglia Los Angeles Lakers, abbiamo pensato che i Lakers avrebbero avuto una stagione brillante. Ma risulta essere l'esatto opposto.

Finora, il record della squadra è di soli 35-44, classifica 11 ° nella Western Conference. Tale record non può farli entrare nei playoff. Quindi non saremo in grado di vedere le loro maglie nba nei playoff in questa stagione. Il risultato è una grande vergogna per il prestigioso team. Quindi chi è la colpa per il fallimento?

Tracy McGrady, la Hall of Famer, ha commentato che il loro direttore generale Ervin Johnson era responsabile del risultato. Le sue eccessive assunzioni hanno reso la squadra instabile, il che ha portato la fiducia dei giocatori nei confronti della squadra. Nel frattempo, McGrady non ha incolpato l'allenatore Luke Walton per l'esito.

ANNONS
Av pallacanestro pallacanestro - Lördag 6 april 15:32

I Lakers sono stati una delle squadre più prestigiose della NBA. Una volta che vediamo le loro maglie nba gialle, ci viene ricordata la "dinastia viola e oro" che ha dominato la NBA per oltre un decennio. Ma negli ultimi anni la squadra ha registrato un calo basso.

In questa stagione, hanno firmato il giocatore più capace del campionato, Lebron James. Dopo che James ha indossato la maglia Los Angeles Lakers, la loro formazione ha ottenuto un'enorme promozione. Di conseguenza, sconfiggono anche il campione in carica Golden State Warriors all'inizio della stagione. Ma poi James ha riportato un infortunio all'inguine ed è stato assente per cinque settimane.

L'assenza di James ha contribuito al crollo dei Lakers. Pertanto, non faranno neanche i playoff in questa stagione. La loro situazione è stata lamentata da Steve Kerr, che pensava di essere una delle migliori squadre della NBA prima che James ferisse.

ANNONS
Skaffa en gratis bloggwww.bloggplatsen.se